Infissi esterni: conviene ECOBONUS o RISTRUTTURAZIONE?

La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato le detrazioni fiscali del 50% degli infissi sia come  #ristrutturazione  che   #riqualificazioneenergetica  (#ECOBONUS).

Gli infissi esterni a quale canale appartengono?

In generale si può scegliere, l’importo della detrazione è uguale (50%).
Cambiano però le procedure da eseguire ed alcuni requisiti:

ECOBONUS (detrazioni fiscali ex 65%):
– è necessario un valore di isolamento termico più alto rispetto al caso #ristrutturazione,
– bisogna completare la pratica ENEA,
– in generale l’intervento è in #edilizialibera pertanto non servono ulteriori autorizzazioni comunali.

RISTRUTTURAZIONE:
– gli infissi possono essere meno termicamente meno performanti del primo caso
– è necessaria una pratica urbanistica presso il Comune nel quale si svolge l’intervento ed occorre un tecnico abilitato,
– se l’infisso ha impatto sul #risparmioenergetico dell’unità immobiliare, dal 1 gennaio 2018, deve essere fatta la comunicazione ad Enea tramite un apposito portale; altrimenti (esempio di grate antieffrazione) non è previsto l’invio.

Quindi,
a seconda se del tipo di lavoro che si sta eseguendo nel proprio appartamento, può convenire il primo o il secondo canale.